Il viaggio del Papa in Sicilia


Sabato 15 settembre Palermo sarà per un giorno il centro del mondo. La culla dell'arte arabo normanna nel sud Italia, perla della Sicilia, ospiterà infatti la visita del Pontefice Francesco. Un evento atteso per anni e che, in occasione del XXV anniversario dall'uccisione del beato Pino Puglisi, vedrà tornare nella principale isola del Mediterraneo la più alta carica della cristianità in tutto il mondo. Oltre alla diretta televisiva, sarà l'occasione per migliaia di persone di poter assistere a una messa celebrata dal Papa che sta rivoluzionando il modo di comunicare della Chiesa con i fedeli. Le celebrazioni si terranno al Foro Italico, dove da un palco il Santo Padre celebrerà la funzione eucaristica, prima di fare tappa alla missione Speranza e Carità del missionario laico Biagio Conte, che da anni si impegna nell'assistenza ai senza tetto e alle persone in difficoltà.
 
Una macchina organizzativa che da più di un mese sta allestendo nei dettagli tutti i preparativi necessari affinché la giornata si svolga nell'assoluta serenità e senza intoppi. Se la Regione Sicilia ha infatti stanziato oltre 400mila euro per l'allestimento dei percorsi e per la mobilitazione degli agenti di polizia e polizia municipale, la sicurezza sarà inoltre garantita dalla collaborazione dell'azienda privata leader nel settore: la nostraKSM Security. Con una storia alle spalle di oltre un secolo, l'azienda offre una copertura totale quando si parla di sicurezza e gestione del rischio, spaziando dal pubblico al privato, con un corpo dipendenti di oltre 7mila persone, suddivise tra quaranta sedi sparse per tutto il territorio nazionale.
 
Visualizza l'articolo completo su SprayNews.it e l'intervista al Dott. Filippo Basile.